Il tonno in scatola fa male? Qualità e quantità

Il tonno in scatola fa male? Qualità e quantità

Il tonno in scatola è uno di quegli alimenti che non manca mai nelle case di studenti e lavoratori fuorisede, ma anche in molte altre. Si tratta della soluzione salva-cena più utilizzata da single e famiglie, un cibo leggero, pronto da mangiare e soprattutto a lunga scadenza. A tutti questi vantaggi dobbiamo unire quello del prezzo, generalmente molto contenuto, ma comunque inferiore a qualsiasi pesce fresco. Ma è davvero un buon alimento per la propria dieta, oppure il tonno in scatola fa male come in molti sostengono?

Attenzione alla qualità del tonno

Sfatiamo subito il primo mito. Secondo tanti  esperti di nutrizione, il tonno in scatola è una buona alternativa a quello fresco, e per questo motivo può essere inserito nella dieta senza particolari preoccupazioni. Ciò a cui è necessario fare attenzione però, è la qualità e le informazioni riportate sull’etichetta. Ci sono alcuni elementi infatti, che possono incidere negativamente sul prodotto, e di conseguenza renderlo meno sano rispetto a quello acquistato in pescheria.

 

La prima di queste riguarda il “contenitore” del tonno, se lattina o barattolo di vetro. Quest’ultimo infatti, consente di vedere all’interno, e capire dal colore del pesce se si tratta di un prodotto trattato, surgelato o fresco. Un tonno di buona qualità dovrà avere un colore rosato, senza riflessi e sfumature. Da non dimenticare nemmeno che i barattoli di vetro sono più grandi, e che per questo motivo i filetti di muscolo vengono inseriti integri, mentre nelle scatolette si troveranno solamente resti di pesce sminuzzati.

Qualità e controindicazioni del tonno

Come per qualsiasi altro alimento conservato, un’eccessiva quantità di tonno in scatola non rappresenta una buona idea per la salute. Questo perché contiene una percentuale di sale maggiore che consente di evitare il deterioramento, ma anche e soprattutto a causa dei livelli più alti di metalli pesanti e purine rispetto al prodotto fresco. Con questi presupposti, la quantità ideale di tonno in scatola corrisponde a 1-2 confezioni piccole a settimana, o eventualmente una in barattolo di vetro.

Cucina