Bambino morto a via Foria - Una notizia che ha fatto ben presto il giro dei telegiornali e anche sui social è stata quella della notizia di questo bambino che è morto perchè caduto dal terzo piano.

Bambino morto a via Foria – Una notizia che ha fatto ben presto il giro dei telegiornali e anche sui social è stata quella della notizia di questo bambino che è morto perchè caduto dal terzo piano. Un notizia, un fatto che ha sconvolto moltissime persone che vivevano in quella zona e anche moltissime persone in tutti Italia.

Bambino morto a via Foria: Cosa sarà successo al bambino?

Sarà stato buttato giù volontariamente o sarà stato solamente un incidente che il bambino sia caduto?

Al momento non si possono azzardare delle tesi a riguardo anche perchè ancora la vicenda non è molto chiara, questo vale adire che si stanno sentendo le varie versioni delle persone erano li in quel momento e si sta provando a seguire tutte le vie per arrivare alla fine di questa indagine.

Fermo per Mariano cannio

Le indagini stanno proseguendo, a tal proposito in questi giorni è stato sentito il sig. Mariano Cannio una persona molto conosciuta nel quartiere, una persona definita affidabile per una serie di ragioni, un lavoratore! Questo è stato definito in quanto per diverse persone della zone svolgeva lavori domestici. Da parte sua esso ha dato la sua versione dei fati, infatti ha spiegato che aveva preso in braccio il bambino e che non è riuscito a capire come fosse caduto dal terzo piano.

Una cosa che però sconvolge un pò è quella che lui stesso ha comunicato che soffriva di problemi psichici.

Detto questo è stato disposto il fermo dopo averlo sentito, grazie alla madre che ha fatto il nome. Ricordiamo che la madre del bambino è incinta all’ottavo mese, ed essendo sotto shock per l’accaduto ha fatto solo pochi giorni fa il nome del domestico.

Come finirà questa sotria, si troverà verament eil colpevole? Al momento non siamo in grado di darvi altre notizie vi aggiorneremo il prima possibile se ci saranno novità!

 

Di Gaetano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *