Assegno unico familiare confermato da Draghi: fino a 250 euro mensili a partire da luglio 2021

Assegno unico familiare confermato da Draghi: fino a 250 euro mensili a partire da luglio 2021

10 Aprile 2021 0 Di Giusy Barbato

Assegno unico familiare confermato da Draghi: Tra le tante novità che il nuovo governo Draghi sta esponendo, c’è quella che riguarda le famiglie. Infatti tramite l’assegno unico, molte famiglie che hanno uno o più figli a carico, potranno avere un sussidio economico. Il progetto, era rimasto in sospeso a causa della crisi di governo, ma adesso è stato ripreso e confermato dal presidente del consiglio Mario Draghi.

Assegno unico familiare confermato da Draghi: fino a 250 euro mensili a partire da luglio 2021

Secondo quanto ha annunciato il premier, l’assegno unico familiare sarà disponibile a partire dal primo luglio 2021 e avrà un importo fino a 250 euro mensili; salvo per le famiglie con figli disabili a carico; dove l’importo verrà aumentato. Questa nuova misura, sarà valida per tutti i genitori che hanno a carico uno o più figli; e l’importo varierà in base al reddito familiare.

Coloro che potranno beneficiare dell’assegno sono lavoratori dipendenti; autonomi e incapienti; ma per richiederlo bisogna essere in possesso dei seguenti requisiti : -avere la cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea; -essere in possesso di un permesso di soggiorno; UE per soggiornanti di lungo periodo oppure di un permesso di soggiorno per motivi di lavoro o per motivi di ricerca di un lavoro con la durata di almeno un anno; -avere la residenza in Italia da almeno due anni; anche non continuativi oppure essere in possesso di un contratto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato ma con la durata di almeno due anni; -aver pagato le imposte sul reddito in Italia; -vivere in Italia con a carico uno o più figli.

L’assegno potrà essere richiesto già dal settimo mese di gravidanza e verrà erogato fino ai 21 anni di età del figlio e l’importo potrà arrivare fino ai 250 euro anche se potrebbe variare in base al reddito annuale percepito, ma tutti i dettagli sono ancora in fase di definizione.